diagnosi energetica in condominioSono già due settimane che scrivo di diagnosi energetica per gli edifici, della differenza con il certificato energetico (ACE), della sua utilità, dell'importanza di farsi seguire da un tecnico competente ed esperto quanto prima per poter programmare una serie di lavori di riqualificazione energetica e sfruttare al massimo gli incentivi a disposizione fino al 31 dicembre 2013 (30 giugno 2014 per i condomìni).

E visto che questo blog ha lo scopo di trattare concetti non per gli addetti ai lavori, ma per chi poi ha intenzione di fare dei lavori per il risanamento dei propri immobili, considerando che ho sempre messo in evidenza gli aspetti pratici più che quelli strettamente tecnici, ti consiglio di leggere anche questo articolo, soprattutto se abiti in un condominio o se sei un amministratore.

La diagnosi energetica per migliorare i consumi energeticiAbbiamo già visto che cos'è e a cosa serve la diagnosi energetica o audit energetico. Abbiamo già detto che essa individua lo stato di salute del tuo immobile. Ma non solo...

A differenza dell'ACE, l'attestato di certificazione energetica, non si limita solo a dirti che il tuo immobile appartiene ad una certa classe energetica e che durante l'anno ha bisogno di un certo consumo (o spreco) di energia. Fa molto di più.

L'elaborato tecnico redatto dallo specialista alla fine del processo di “analisi e valutazione” di tutte le inefficienze dell'involucro edilizio nonché degli impianti, ti dà una serie di indicazioni, che possono essere anche molto dettagliate, sulle tipologie di interventi da fare, sulla spesa da sostenere, sul ritorno dell'investimento.

Le nuovi detrazioni fiscali per l'ediliziaNei giorni scorsi ho ricevuto alcune email in cui mi si chiedeva come mai avessi parlato (circa un mese fa) delle detrazioni del 36% sulle ristrutturazioni quando già si stava ventilando l'ipotesi della proroga di quelle al 50% per lavori di ristrutturazione.

La spiegazione è piuttosto semplice: nulla era sicuro. In più la proroga, come vedremo più nel dettaglio, è stata data fino al 31 dicembre di quest'anno (per i condomìni la scadenza è il 30 giugno 2014). Il che è comunque un'ottima notizia, che tutti aspettavamo, proprietari di case e addetti ai lavori. Ma la regola, passati questi 6 mesi, ritornerà ad essere quella.

Detto ciò, però, è proprio questo il momento di approfittare ed usufruire di questi incentivi fiscali.

certificato CasaClima - targhettaQuante persone vedono la tv? E quanti seguono Superquark di Piero Angela? Meno di due anni fa è stato mandato in onda un bellissimo servizio in cui si parlava dell'importanza del risparmio energetico nelle nostre abitazioni e dell'opportunità di risanare gli edifici per poter risparmiare un mucchio di soldi attraverso le bollette.

Un concetto semplice che non riesce a penetrare nella nostra cultura. La speranza è quella di poter dare un contributo, per quanto non sia disinteressato in quanto architetto consulente esperto CasaClima, anche con questo blog.

Al video che allego a questo articolo e ti invito a guardare, aggiungo qualche altra considerazione che ti invito a leggere...

5 domande sull'utilità del risanamento dei condomìniCosa succede in un'assemblea di condominio quando c'è da trovare un accordo per una spesa straordinaria? Se vivi in un condominio di una o più palazzine piuttosto vecchiotte, non puoi non sapere di cosa sto parlando...

Se stai cercando soluzioni a: discussioni tra condomini, liti furibonde per l'approvazione del bilancio, screzi con l'amministratore, diritti di proprietà e a tutto ciò che mette a dura prova l'armonia e la cordiale convivenza dei condòmini, questo non è l'articolo che fa per te.

Ci concentreremo invece su cosa è necessario fare per procedere con i lavori di ristrutturazione e di riqualificazione energetica in un condominio sulla base delle domande che più spesso mi vengono rivolte quando sono chiamata a dare un parere in un'assemblea condominiale.